I Mangiatempo ovvero piccoli grandi ladri di tempo


Ogni giorno ci sono dati 1440 minuti,  sono il nostro piccolo tesoro personale di tempo a disposizione.
Ognuno di noi ricco o povero, furbo o sciocco non può aumentare i propri minuti.
Non li può prestare nè acquistare.
Perciò frasi del tipo “dammi 5 minuti” non hanno particolare significato, il tempo non è merce di scambio!
Ognuno di noi sà quando è nato ma non saprà mai quanto tempo gli resta.
Quindo il nostro gruzzolo di 1440 minuti, alla mezzanotte di ogni giorno viene azzerato e solo su quello ogni giorno possiamo contare.
Ma nella vita di ogni giorno incontriamo i “mangiatempo“.
Piccoli o grandi personaggi che ci sottraggono parte di quel capitale iniziale di tempo.

Conosciamoli meglio!

IL CABARETTISTA

Il simpaticone. Mi fa divertire e starei ore ad ascoltarlo. Sa come prendermi e rendere  “leggera”  la vita facendomi perdere il senso del tempo.

E’ un mattone d’oro scagliato nella vetrina della mia vita… ma i vetri chi li aggiusterà?

L’ATTORE

Lui è bravo! Ha una parte, arriva, recita il suo copione di 30 minuti e se ne va. Va in caccia di una vittima. Quando la trova gli vomita addosso la recita e poi va in cerca della prossima vittima-spettatore.

Ma io ho perso mezzora!

IL NANO LUSINGOLO

Eccolo che arriva già lo vedo! Entra dalla porta e mi fa i complimenti, mi dice quanto sono bravo e poi mi chiede il mio parere e il mio supporto.

Mi ruba dalle tasche due cose: il tempo da quella destra e le idee rivelandole come propie da quella sinistra.

ANSIAMEN

Ha bisogno di rassicurazioni e io sono il suo “farmaco”.
Ha attacchi di panico o solo paura di sbagliare o bisogno di qualcuno che minimizzi la sua perenne insicurezza.
Lui arriva nella mia vita e la sconvolge e se ne va quasi sempre con quello che cercava.

Io invece appena è oltre l’orizzonte mi accorgo che è passato molto tempo e mi viene l’ansia di non riuscire a finire quello che stavo facendo…

L’AMICONE

Mi ferma e mi chiede come stai? Vuole essere amico, avere relazioni, contatto umano. Non ha altro modo se non quello di “pescare” con la rete i minuti delle persone che gli stanno vicino.
Nessuno gli ha mai spiegato cos’è un legame vero e sincero?

IL DRACULA GERARCHICO

Il dracula è colui che si fa forte della posizione predominante (un capo, cliente, militare) ci obbliga a starlo ad ascoltare con quel sorriso strano, denti sempre in mostra.
Il dracula succhiatempo!

N.B. sicuramente come è successo a me anche tu ritroverai tue “conoscenze” per ogni categoria

Commenti

commenti

Scrivi il Tuo Commento