Dove sarai domani?

Dove saro domani?


La spinta a scrivere di nuovo dopo tanto tempo, viene da i risultati che Mara, artista e mamma, ha raggiunto negli ultimi 18 mesi.


Dove sarai domani?Mara Piattelli infermiera o illustratrice?

Mara, infermiera full time, coltivava un sogno nel silenzio del suo tavolo da disegno, negli anni ha partecipato a moltissimi concorsi senza però riuscire a “toccare” i risultati che desiderava: essere riconosciuta e pagata per il lavoro di illustratrice.

Floriana, mia moglie, conosce Mara da moltissimi anni mentre io l’ho incontrata solo dal nostro fidanzamento.

Nel Dicembre 2012 dopo una chiacchierata sulla sua insoddisfazione le ho suggerito di iniziare un percorso per colmare il divario tra la realtà e il sogno.

Abbiamo concordato di vederci per una prima coach, o consulenza, per capire se potevo aiutarla nel “capire come fare per”.

Dai suoi desideri e attitudini è nato un progetto “Bimbi di Carta” dove le sue capacità e il suo amore per il disegno hanno cominciato ad uscire dai suoi album verso il web.

Abbiamo condiviso subito dei risultati espressi in numeri che avremmo voluto raccogliere a un anno e lei ha iniziato a lavorare.

“Il sudore per i tuoi sogni viene sempre ripagato con gli interessi” Davide Bombarda

A San Valentino 2013, erano passati pochi mesi, eppure dal suo entusiasmo e dalla costanza di imparare e capire dai suoi errori Mara raccoglieva  oltre 2000 visite eppure lei aveva lavorato per avere ” solo 1500 visitatori” entro un anno.

L’aver raggiunto un traguardo misurabile in pochi mesi l’ha fatta riflettere e lavorare con rinnovato vigore ai suoi disegni e tutorial fino a Ottobre 2013 dove ha finalmente iniziato a raccogliere non solo visitatori ma anche commissioni per Inviti, Biglietti di Auguri e altre creazioni.

Oggi Mara lavora sempre più per regalare emozioni ai suoi clienti e ha raccolto i risultati mentre era incinta e poi quando allattava la sua secondogenita Sara, raggiungendo traguardi non solo in un ambito.

Da dove è venuto il successo di Mara?

Mara ha un segreto e voglio svelartelo.

Sei pronto?

Il segreto è la ragione per cui ho ricominciato a scrivere!

Mara si è concentrata non sulla perfezione, sul momento giusto, sull’avere tutto in ordine ma sul COMINCIARE.

Mara ha avuto successo perché ogni giorno si è concentrata sul progredire, sull’avanzare sull’essere anche solo un millimetro in avanti rispetto a ieri.

Un singolo gesto, una piccola azione protratta nel tempo con costanza le ha fatto raggiungere, strada facendo, alcuni dei suoi risultati.

Tutti? No, mi spiace non ha ancora raggiunto tutti i tragurdi che si è prefissata e continua con costanza a lavorarci.

Dove sarò domani?

Quest è la domanda, più o meno forse nella sua testa usa parole differenti, che Mara ha imparato a farsi ogni giorno, per capire cosa deve applicare, fare, imparare per progredire.

Non è stato semplice perché uno degli ostacoli più grandi di chi inizia, spesso è portare fino in fondo le cose cominciate.

Lo sai bene anche tu se nella vita oggi o ieri hai provato a cambiare qualcosa.

Insieme a Mara abbiamo e continuiamo a pianificare azioni pratiche per progredire un passo alla volta.

A volte è stato semplice, altre volte ha incontrato resistenze e difficoltà ed è allora che avere un allenatore accanto ti aumenta il focus e ti aiuta a restare concentrato e allineato al tuo obiettivo.

Si è raccontata storie tipo è difficile, non sono portata, non ho il tempo, sono troppo vecchia e poi?

E poi continuando ha imparato che ogni cosa prima di diventare facile è difficile, che scrivere su di un sito è difficile quanto guidare per un diciottenne o camminare per un neonato e la differenza non lo farà il talento ma la tenacia.

Spingere il proprio limite ogni giorno un pò più in là, fosse anche solo di un millimetro o di un pezzo di articolo nel suo caso non farà la grande differenza oggi, ma tra un anno ?

Parlando con Mara ho scoperto che ha capito che oggi non importa quanto è distante, quanto è grande il suo traguardo ma sa che domani sarà più vicina di oggi e dopodomani ancora di più

Perché questo articolo?

Forse anche tu come Mara hai già provato a fare qualcosa e hai mollato o forse ti sei raccontato che non sei portato per trasformare il tuo sogno in realtà?

Forse anche tu hai smesso di andare verso il tuo sogno grazie a quelle scuse?

Mara è un esempio, l’ultimo vicino a me, che non sono le scuse a generare i risultati ma le piccole azioni portate avanti, anche con errori, nel tempo.

L’agire seguendo un piano anche in mezzo alle difficoltà sia il modo per raggiungere i sogni e scrivere di chi si impegna è un grande promemoria, anche e sopratutto per me.

La strada verso i sogni è fatta di millimetri che sommati daranno l’intero percorso. Davide Bombarda

 

 

 

Commenti

commenti

Scrivi il Tuo Commento